HCE partecipa all’evento Zend Italia di Luglio

Martedì 9 luglio a partire dalle ore 14.00 presso la sede italiana di Zend Technologies in Via Largo Richini 6 a Milano, saranno presentati 4 case studies di utilizzo delle tecnologie Zend in applicazioni business-critical di alto livello.

Continua a leggere sul sito HCE Web Design

Evento organizzato da:
zend-the-php-company

Annunci

Qualche numero tra ecommerce & web marketing

Radical Fashion

In un panorama europeo che ha visto abbassarsi drasticamente gli acquisti online di prodotti relativi all’alta moda, addirittura dell’11% in Italia rispetto ad un calo del 6% in Francia e del 5% in Inghilterra (dati riferiti al quarto trimestre del 2011), diventa sempre più importante predisporre il proprio sito per allargare il bacino ideale di clienti e rispondere a questa flessione rilanciandosi in nuovi mercati.

Continua a leggere sul sito HCE

WordPress: pubblicare nel feed RSS anche i post futuri

Qui ad HCE andiamo pazzi per l’open source e quindi spesso ci troviamo ad utilizzare e personalizzare istanze di moodle, wordpress, symphony .. a volte cerchiamo anche di farli incrociare tra loro per produrre nuove razze di open source…  ma in cattività sembrano poco inclini a riprodursi…

Recentemente ho dovuto modificare una installazione di WordPress per risolvere il seguente problema:

Il sito in questione deve pubblicare un calendario di eventi futuri. La questione era stata risolta settando la data di pubblicazione dell’articolo alla data dell’evento, usando quindi la funzione di schedule della pagina di pubblicazione:

Poi in una pagina separata del sito veniva fatta una query custom per estrarre solo gli articoli della categoria eventi con data nel futuro.

Continua a leggere

Conversione a Title Case in MySQL – Capitalizing MySQL (una soluzione in PHP)

Vi siete mai trovati nella situazione di avere delle tabelle nel vostro database MySQL contenenti dati inseriti dagli utenti non coerenti dal punto di vista del formato? Alcuni dati hanno solo le Iniziali Maiuscole (Title Case), altri sono totalmente MAIUSCOLI (UPPER CASE), altri ancora completamente minuscoli (lower case). Se avete la necessità di convertire tutto in maiuscolo o in minuscolo è sufficiente eseguire la seguente query:

Continua a leggere

Controllo di accesso ai membri di una classe in Javascript

Il controllo d’accesso ai membri di una classe, ovvero la possibilità di definire i membri di una classe private, protected o public è una delle basi su cui si fonda la programmazione ad oggetti, dato che permette di nascondere e incapsulare i dettagli di implementazione e di disciplinare l’accesso dall’esterno alle risorse garantendo che la loro coerenza sia mantenuta. Sfortunatamente Javascript non possiede un sistema integrato di controllo di accesso: in questo articolo descriverò un paio di tecniche che si possono applicare per realizzare forme di accesso controllato ai membri di una classe.

Un primo modo di disciplinare l’accesso a una variabile o a un metodo di una classe è utilizzare un namespacing appropriato. Per esempio è una convenzione piuttosto diffusa usare un underscore come prefisso per i membri di una classe che rappresentano gli internals di un componente software. Questo ovviamente non limita realmente l’accesso alle risorse, ma aiuta un programmatore attento a non compromettere involontariamente lo stato di un’applicazione.
Continua a leggere

Personalizzare i feed di google reader usando yahoo pipes

Benvenuti alla prima puntata della serie “Bending the Web“.

Jean Cocteau, sculpting his own head in wire

Bending the web – issue #1

L’idea di base di questi post è sperimentare nuovi modi di sfruttare le diverse risorse disponibili in rete per i propri (sordidi) scopi.
Possiamo pensare alla rete come un grande sistema operativo, in cui le URL  sono chiamate di funzione, e i formati JSON, RSS e XML garantiscono l’interoperabilità tra applicativi.

A nostra disposizione abbiamo una serie in continuo aumento di API che vengono rilasciate dai diversi siti, servizi di hosting gratuito, servizi di condivisione e conversione files, servizi di editing on line, etc.

Continua a leggere

Howto: installare Facebook XHP

Sembra che il piacere della condivisione non sia un privilegio riservato ai soli utenti di Facebook… a poco più di una settimana dall’annuncio della pubblicazione del codice sorgente di “Hip Hop” per PHP, gli sviluppatori del famoso social networking hanno cliccato ancora una volta “Condividi”, rendendo disponibile il codice sorgente di XHP su GitHub.

XHP è stato utilizzato per lo sviluppo di Facebook Lite, e a detta degli sviluppatori sta diventando uno strumento sempre più importante nel loro metodo di lavoro. Si tratta in sostanza di un estensione che aggiunge a PHP la capacità di riconoscere in maniera nativa frammenti di XML e si colloca “a metà tra un template engine e una libreria di programmazione di interfacce utente”. Chiariamo subito come cambia la sintassi di uno script con un semplice esempio.

Continua a leggere